Jimmy

Jimmy

lunedì 17 ottobre 2016

Sempre a proposito di ALCHIMIA DELLA PURIFICAZIONE a cura del Prof. Andrea Del Guercio



Sempre a proposito di ALCHIMIA DELLA PURIFICAZIONE (vedi http://jimmyvisionaryart.blogspot.it/2016/10/alchimia-della-purificazione-cura-del.html) a cura del Prof. Andrea Del Guercio, volevo comunicarvi che sia la mia che tutte le altre opere presentate durante il 57° Congresso Nazionale della Società Italiana di Nefrologia (Milano / 12-15 Ottobre 2016), sono entrate a far parte della Collezione Bellco Medtronic per l'Arte Contemporanea...

potete visonare alcune immagini della mostra cliccando su

e scaricare il pdf del catalogo cliccando qui
 

giovedì 13 ottobre 2016

LUCE OCCHIO VISIONE a cura di Stefano Pizzi

Sono stato selezionato per questa importante collettiva 



LUCE OCCHIO VISIONE 
a cura di Stefano Pizzi

L’Accademia di Belle Arti di Brera e il Centro Ambrosiano Oftalmico di Milano
inaugurano la prima mostra italiana dedicata all’Occhio e alla Luce
luned' 17 ottobre, ore 12.00
Ex Chiesa di San Carpoforo
Via Formentini, 10
Milano
 
Milano, 1 Ottobre 2015 - Si inaugura il prossimo 17 ottobre, alle ore 12, presso l’ex Chiesa di San Carpoforo in via  Formentini 10 a Milano, una grande mostra che raccoglie opere di giovani pittori delle migliori Accademia d’Arte italiane che si misurano nell’interpretare il simbolismo che lega l’origine della luce e della visione che ne scaturisce.
E’ la mostra “Luce, Occhio, Visione” prima rassegna su  questo tema organizzata dall’Accademia di Brera e da Lucio Buratto, direttore scientifico del Centro Ambrosiano Oftalmico di Milano. Un’iniziativa che si inserisce nell’Anno Internazionale della Luce proclamato dall’Unesco con lo scopo di promuovere la conoscenza dei modi con cui la luce (e le sue varie applicazioni) ha fornito soluzioni nel campo della salute, soprattutto in campo oculistico.
Alla mostra hanno partecipato decine di giovani pittori provenienti dalle Accademie di Brera di Milano, Albertina di Torino, Bologna, Firenze e Napoli. L’evento è stato coordinato dal Professor Stefano Pizzi di Brera, coadiuvato dal Direttore Franco Marrocco e dai docenti delle altre Accademie Marco Cingolani, Rinaldo Novali, Carlo Pizzichini e Vincenzo Palumbo.

La mostra espositiva sarà poi allestita e visitabile il 23 e 24 ottobre presso l’Atahotel Executive (via Don Luigi Sturzo 45, Milano) in occasione del Congresso Internazionale di Video Cataratta Refrattiva organizzato da Lucio Buratto .
L’evento è stato realizzato in collaborazione con Vision + Onlus che sostiene progetti di sensibilizzazione nell’ambito delle malattie oculari e della cecità. Le opere esposte saranno messe in vendita per finanziare il progetto Riflesso Rosso della Vision+ che prevede uno screening gratuito attraverso il test del riflesso rosso della durata di 12 mesi ai bambini nati presso Clinica Mangiagalli di Milano.
L’evento è patrocinato dalla Regione Lombardia, dalla Soi (Società Oftalmologica Italiana) e dall’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano.

mercoledì 12 ottobre 2016

ALCHIMIA DELLA PURIFICAZIONE a cura del Prof. Andrea Del Guercio

MiCo (Milano Congressi)


In occasione del 57° Congresso Nazionale indetto dalla Società Italiana di Nefrologia (SIN), presso il MiCo (Milano Congressi) si è inaugurata oggi, e rimarrà aperta fino a domenica 15, la mostra collettiva di cui vi avevo già accenato qualcosa tempo fa (vedi http://jimmyvisionaryart.blogspot.it/2016/07/alchimia-della-purificazione-progetto_56.html): ALCHIMIA DELLA PURIFICAZIONE 
a cura del Prof. Andrea Del Guercio...

Ecco una immagine della mia opera intitolata
3/7 gialloverdeblu
tec. mista su tela più scala in legno
200 x 100 cm - 2016

 
e della pubblicazione sul catalogo...



martedì 9 agosto 2016

Materia Prima - a cura di Giuditta Nidiaci

 

Come vi avevo accennato in un post precedente (vedi http://jimmyvisionaryart.blogspot.it/2016/05/selezionato-per-materia-prima.html) sono stato invitato a partecipare ad una Residenza d'Artista presso le Cantine Marchesi nella loro tenuta di Ceppaiano. 
Il progetto intitolato Materia Prima è stato curato da Giuditta Nidiaci e si è svolto dal 27 luglio al 3 agosto scorso.



La curatrice scrive così del mio lavoro:

"L'arte di Gianmaria Milani ci parla d'immediatezza, di gioco e purezza, ma anche di un preciso modus operandi: grandi campiture piatte di colore dialogano piacevolmente con mezzi installativi, l'opera diviene quindi il superamento del "mixed media" classicamente inteso, in un risultato che va oltre la pittura, accostando colori a geometrie giocose ma rigorose al contempo. Gianmaria sa dove andare nonostante le sue molteplici espressioni, che strizzano l'occhio ora all'astrazione, ora alla figurazione spigliata: perchè il segreto è cambiare rimanendo se stessi"

Nell'attesa di potervi mostrare tutta la ducumentazione "ufficiale" pubblico alcune immagini "rubate" e per gli amici di fb aggiungo un link dove poter vedere un'anteprima del video che è stato realizzato per l'evento...











lunedì 11 luglio 2016

"Alchimia della Purificazione" progetto a cura del Prof. Andrea Del Guercio per MEDTRONIC s.p.a.



In un post precedente vi avevo annunciato di essere stato selezionato per "Materia Prima", una residenza d'artista, presso una importante azienda vitivinicola in Toscana (vedi http://jimmyvisionaryart.blogspot.it/2016/05/selezionato-per-materia-prima.html).

Ora sono lieto di informarvi di essere stato invitato ad un altro progetto:

"Alchimia della Purificazione" 
progetto a cura del Prof. Andrea Del Guercio per
 
Il progetto tende a porre l'attenzione sulla questione della dialisi, cioè di quel processo che prevede la purificazione del sangue attraverso una macchina che svolge un lavoro di filtraggio e riossigenazione del sangue. La dialisi espelle dall'organismo le scorie e i liquidi che i reni non sono più in grado di filtraere. La dialisi opera sull'organismo espellendo da esso le varie sostanze tossiche presenti e accumulatesi nel sangue. Sappiamo che senza la dialisi i malati di insufficienza renale morirebbero a causa di un progressivo avvelenamento del sistema sanguigno. Si tratta di una soluzione che salva la vita ai malati ma di cui condiziona pesantemente la quotidianità con frequenti e pesanti sedute.
Il titolo del Progetto a carattere provvisorio è: " Alchimia della Purificazione".
Questo nuovo progetto verte su quei processi che nel sistema dell'arte vengono definiti alchemici.
Cioè fondamentali sulla sperimentazione linguistica visiva intima e personale; l'Artista Alchimista elabora infatti, filtra, purifica, in senso estetico, idee, pensieri, emozioni e forme della realtà rifornendo la sensibilità sua e di chi osserva, elabora, e, quindi rifornisce nuove forme di sensibilità.
In questa direzione è stato collegato il termine Alchimia, quale forma scientifica del pensiero creativo, alla Purificazione, quale essenza dell'atto culturale.

In relazione a tutto questo, nell'indirizzo che l'arte può consegnare l'azienda promotrice si sta muovendo nella direzione di creare una collezione di opere d'arte di grande formato nelle soluzioni 100x200 e 200x 200 cm. 

I 10 studenti ed ex studenti di Brera selezionati  è stato offerto dall'Azienda i materiali dell'arte, l'organizzazione di un laboratorio e l'ospitalità in due distinte sessioni nelle ultime due settimane del mese di luglio.
Per l'occasione, l'Azienda acquisterà le opere e realizzarà un volume e un video documentario. 
Le opere saranno esposte a Milano a Ottobre e quindi inserite in un circuito itinerante. 

A breve altre info...

lunedì 20 giugno 2016

Commissione...

Per un progetto legato all'ottica, del quale vi darò a breve ulteriori informazioni, mi è stato chiesto di sviluppare un progetto...
ecco quello che ne è uscito:


"Si dice che quando una persona guarda le stelle è come se volesse ritrovare la propria dimensione dispersa nell’universo".
(Salvador Dalí)



Nessuno è più in grado di vedere la realtà. quello che vediamo è solo ciò che ci vogliono far vedere! 
Tecnica mista su tela con occhiali da "non vista"


giovedì 16 giugno 2016

Nuovi lavori...

Ecco l'ultima serie alla quale ho lavorato.

"Sopra le linee, following the destiny - landscape"
 
Si tratta di 8 lavori su carta quadrettata (quella che spesso si trova nei blocchi da conferenza) di centimeti 97 x 66 e realizzate con differenti materiali, dallo spray al pastello dalla tempera al pennarello.

E' una mia interpretazione della realtà. 
Realtà che difatto ha un percorso segnato su di un reticolo predefinito, dogni e convenzioni, che quasi sempre sono difficile cambiare e/o superare. 
Quando si riesce ad uscire da questo reticolo, la società stessa ti riporta dentro e ti obbliga a seguire delle vie già segnate. 
Queste assi perpendicolari sono per me i pregiudizi e i limiti che ci vengono imposti e che attraverso il mio pensiero di arte cerco di superare.